Portatili rugged resistenti alle temperature estreme (caldo e freddo)

MIL-STD810G Tested Motion F5m Tablet by Xplore Operating when Frozen, Encased in Ice play

Non tutti dispositivi del mercato sono progettati per sopportare temperature estreme, ma con la completa gamma di tablet PC rugged, fully rugged e ultra-rugged puoi stare certo che le basse temperature non “congeleranno” mai i tuoi dati, né rallenteranno il tuo lavoro. E non saranno neanche le alte temperature, interne o esterne, a bloccare il tuo dispositivo, che arriverà a sopportare fino a 60 °C. I tablet rugged Xplore sopportano sia il freddo che il caldo e rimangono quindi operativi anche alle temperature più estreme.

Tablet Xplore testati con MIL-STD-810G per temperature estreme e resistenti a caldo e freddo

I tablet rugged sono frequentemente utilizzati in ambienti con temperature estreme, sia provocate dalle condizioni climatiche esterne, che da contesti industriali interni. In ambienti di lavoro come i magazzini e i centri di distribuzione, ad esempio, un tablet rugged fissato su un carrello elevatore può passare in pochi minuti dai 60 °C di una zona di carico merci o un veicolo di trasporto, ai -30 di una cella frigorifera, e questo numerose volte al giorno.

Xplore si avvale degli approfonditi test MIL-STD-810G sia per le temperature alte che basse proprio per garantire la sicurezza, l'integrità e le prestazioni dei nostri tablet PC durevoli, sia in funzione che non, in condizioni climatiche estreme sia naturali che artificiali.

La maggior parte dei nostri robusti tablet, come l’XSLATE B10 ad esempio, offrirà la durabilità e la capacità di elaborazione di dati di cui hai bisogno a temperature operative estreme tra i -34 °C e i 60 °C. La tolleranza di temperatura alla quale è possibile conservare il dispositivo è ancora maggiore, ovvero tra -30 °C e 70 °C. La temperatura di avvio a freddo dei tablet rugged Xplore è invece di -20 °C. In fin dei conti, si tratta di dispositivi progettati per sopportare gli shock termici delle industrie dalle condizioni climatiche più inospitali.